Tag: recensione

In Moonlight black boys look blue

Tre edizioni fa l’undicesima edizione della “Festa del Cinema di Roma” si apriva con “Moonlight”, di Barry Jenkins, al suo secondo lungometraggio. 4 mesi dopo agli Academy Awards vinceva il premio per Miglior film, Miglior attore non protagonista, Miglior sceneggiatura non originale e Miglior gaffe della storia degli Oscar ex aequo con “La La Land”.

Continue reading “In Moonlight black boys look blue”

Storia d’amore e rapimenti: Tutti lo sanno di Asghar Farhadi

Uscito in sala l’8 novembre, il film spagnolo di Asghar Farhadi (1972) riprende il discorso sulla famiglia così caro al regista in una trasferta vicina più alle corde del melodramma, declinato alla spagnola.

Continue reading “Storia d’amore e rapimenti: Tutti lo sanno di Asghar Farhadi”

Recensione: CIRCE di Madeline Miller (2018)

download (1)2000px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg

 

L’arte dell’antichità greca è ancora rilevante oggi? Ogni pezzo di arte, determinata una data precisa, sarà eventualmente valutato dalle società postume e molto probabilmente considerato “obsoleto” e “irrilevante”. Domande come questa sono state poste molte volte, e mentre lo storico valore di quei pezzi è innegabile, la posizione di tale arte nella società potrebbe vacillare. Madeline Miller, autrice del romanzo best-seller The Song of Achilles, ha risposto a questa domanda con un altisonante due volte ora. Dopo il suo successo con The Song of Achilles, ha scritto un secondo romanzo che esplora una fazione dell’epica di Omero: Circe, che è destinato ad essere di successo come il suo primo.

Continue reading “Recensione: CIRCE di Madeline Miller (2018)”

Il verdetto di Richard Eyre: un regalo per la Thompson

Uscito il 18 ottobre nelle nostre sale ed ispirato al romanzo di Ian McEwan La ballata di Adam Henry, l’ultimo film di Richard Eyre risulta essere costruito interamente in funzione della sua protagonista.

Sul rapporto del regista con gli attori non è necessario soffermarsi troppo: basta solo guardare la sua carriera a teatro per cogliere l’attenzione che dà alla presenza dei suoi protagonisti.

Continue reading “Il verdetto di Richard Eyre: un regalo per la Thompson”