Tag: recensione

Il verdetto di Richard Eyre: un regalo per la Thompson

Uscito il 18 ottobre nelle nostre sale ed ispirato al romanzo di Ian McEwan La ballata di Adam Henry, l’ultimo film di Richard Eyre risulta essere costruito interamente in funzione della sua protagonista.

Sul rapporto del regista con gli attori non è necessario soffermarsi troppo: basta solo guardare la sua carriera a teatro per cogliere l’attenzione che dà alla presenza dei suoi protagonisti.

Continue reading “Il verdetto di Richard Eyre: un regalo per la Thompson”

In mezzo a quei disastri e quegli orrori, la vita continua, purtroppo

156 pagine, 43 racconti – nel senso più puro del termine – in cui Gino Strada raccoglie… Cosa raccoglie, cosa racconta? Racconta di un mondo che sembra fantasia, di un mondo che non può e non deve esistere, reso ancor più surreale da una narrazione semplice, diretta, estremamente umana.

Continue reading “In mezzo a quei disastri e quegli orrori, la vita continua, purtroppo”

Sulla nostra pelle

15 ottobre 2009 – Stefano Cucchi viene fermato dai carabinieri a via Lemonia, Roma.

22 ottobre 2009 – Stefano Cucchi muore all’ospedale Sandro Pertini.

29 agosto 2018 – la sezione Orizzonti del Festival del Cinema di Venezia si apre con “Sulla mia pelle”, film di Alessio Cremonini con Alessandro Borghi a interpretare gli ultimi sette giorni di vita di Stefano.

Continue reading “Sulla nostra pelle”

Una giostra che gira verso destra

Siamo nel 2018, quasi 2019, e in Europa il caos comincia sempre di più a prendere una forma: le ombre della paura, dell’odio e del nazionalismo stanno di nuovo tornando come una tempesta e chi potrebbe contrastarla si ritrova senza parafulmini. Nulla di nuovo, la storia ci insegna che quando il malcontento si propaga tra le persone si è più suscettibili a bere qualsiasi bugia affinché si risolva la situazione: il nemico comune, il capro espiatorio si è rivelato nei secoli della storia umana come una perfetta leva per tirare verso di sé tutte le approvazioni necessarie, ottenendo un controllo senza una forza di opposizione in grado di contrastarlo.

Todd Strasser nel suo romanzo “L’onda” ci aveva visto lungo. Grazie anche al regista Die Welle con il suo film tratto dal romanzo omonimo, nel 2008 si è potuta ammirare una storia che è entrata a far parte dei Cult della cinematografia mondiale. Continue reading “Una giostra che gira verso destra”

Venezia 75 (parte 1 di 2)

Dal 29 agosto al 9 settembre si tiene la 75esima Mostra del Cinema di Venezia, come l’anno scorso mi sono lanciato nell’esperienza delirante di file interminabili, ore di sonno perse per assistere a proiezioni alle 8 di mattina e confusione mentale derivata dalla visione di una media di 3 film al giorno. Questo è il primo resoconto dei film che ho visto finora.

Come per l’anno scorso, doverosa premessa: per alcuni titoli mi avvarrò della parola “caruccio” secondo la definizione data da Zerocalcare: “Caruccio vordì che te lo scarichi e te lo guardi a casa invece de buttà 7 euri”, buona lettura.

Continue reading “Venezia 75 (parte 1 di 2)”