Tag: Merkel

Quelli che sono venuti

1000px-Flag_of_the_United_Kingdom_(3-5).svg

Come i rifugiati hanno cambiato la Germania.

1.Confini

È la calda estate europea, 2015. Persone si muovono attraverso il continente: qualcuno da solo, altri con le loro famiglie. Grecia, Ungheria, Serbia, Austria. Zii e nipoti, madri e figli, fratelli e sorelle tentano di scappare da guerra, estrema povertà, disperazione nelle loro case. E sanno dove vogliono andare: i notiziari riportano di gruppi di giovani migranti che cantano ripetutamente “Germania, Ger-ma-nia”, alcuni sventolando foto della cancelliera tedesca, Angela Merkel. Alle loro spalle si riversa una vera odissea, un lungo, fastidioso e potenzialmente mortale viaggio via dalla loro patria e sul mare. Una volta sul terreno europeo, sono stati frequentemente fermati ai confini, bloccati prima delle recinzioni, respinti dalle forze di polizia, obbligati a dormire in campi di fortuna. Ora in Ungheria per prima cosa è stato promesso loro un passaggio per l’Austria, hanno anche comprato il biglietto per il viaggio in treno – poi improvvisamente trattenuti su ordini del governo ungherese. Dopo il loro viaggio senza fine, dopo le squallide condizioni in cui hanno vissuto così a lungo, dopo gli atteggiamenti meno-che-accoglienti delle nazioni attraverso cui sono passati, la Germania sembra molto simile ad una terra promessa.  Continue reading “Quelli che sono venuti”

Instabilità e populismo di destra

L’Alternative fur Deutschland, nata nel 2013 a livello locale, è riuscita rapidamente ad espandersi negli anni successivi in diversi Stati tedeschi ottenendo sempre maggiori consensi. Nelle elezioni federali del 2017 è diventata il terzo partito vedendo, a differenza dei suoi avversari, nessun calo di voti, ma una notevole crescita. Entrata per la prima volta nel Parlamento pochi mesi fa, ora è alla guida dell’opposizione. Tuttavia, se inizialmente i suoi sostenitori si definivano di centro-destra, critici verso un’ulteriore integrazione europea e l’euro, oggi vediamo che in realtà i campi di interesse si sono ben discostati da quelli prettamente economici. Continue reading “Instabilità e populismo di destra”