Tag: Governo

Le chiacchiere sulla politica nel Paese di Prugnolo

Mi sembra di notare che ultimamente si chiacchieri troppo di politica.
Tanto nel campo dell’informazione, dove è giusto e sacrosanto che venga riportata qualsivoglia notizia sia necessario notare concernente la nostra classe dirigente, ma che negli ultimi tempi ha sviluppato un’autentica ossessione nei confronti dei più miseri e insignificanti gesti del politicante bulimico di attenzioni di turno, quanto più strettamente nella vita di tutti i giorni.

Continue reading “Le chiacchiere sulla politica nel Paese di Prugnolo”

C’eravamo tanto amati: Il caso De Falco

Famoso per il suo “Salga a bordo, ca**o” durante la fuga del Capitano della Costa Concordia Schettino, l’ufficiale in congedo della Marina militare torna di nuovo a far parlare di sé. Uno dei nomi forti del Movimento 5 Stelle per le elezioni 2018 di certo non immaginava una minaccia di espulsione solo pochi mesi dopo l’inizio della nuova legislatura giallo-verde.

Continue reading “C’eravamo tanto amati: Il caso De Falco”

Ministro, perché quella faccetta nera?

Se dovessimo andare a pensare ad un motivetto o una canzone emblema del ventennio fascista del Bel Paese, la prima cosa che ci ritroveremmo a canticchiare sarebbe la celeberrima melodia di Faccetta Nera. Neanche a pensare, proprio a canticchiare. Dite quello che volete, è un motivetto che prende. Continue reading “Ministro, perché quella faccetta nera?”

Aquarius

L’articolo 10 della nostra Costituzione recita: “L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute”. I membri dell’attuale governo conosceranno alla perfezione queste parole, essendo loro dei grandi difensori dei valori costituzionali di questa Repubblica. L’articolo continua così: “La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali”. Qualcosa comincia a scricchiolare, non è vero?

Continue reading “Aquarius”

Io non ho paura

Proviamo a immaginare di essere entrati in coma circa una settimana fa. La situazione era quella dell’incontro tra Mattarella e Conte, con quest’ultimo pronto ad accettare l’incarico da presidente del Consiglio e proporre i Ministri. Poi andiamo in coma e ci svegliamo oggi, martedì 5 giugno 2018. Fino a qui tutto bene.

Continue reading “Io non ho paura”