Tag: Germania

Humboldt Forum: una storia coloniale nel 21esimo secolo

1000px-Flag_of_the_United_Kingdom_(3-5).svg  download (1)

 

Un nuovo museo è in costruzione a Berlino e dovrebbe aprire nel 2019, non lontano dall’isola dei musei. L’Humboldt Forum sarà il nuovo edificio che ospiterà il museo etnologico, il museo di arte asiatica così come un museo di Berlino e ciò che è chiamato Humboldt-Labor dell’Università Humboldt di Berlino. La costruzione è ancora in corso, le prime esposizioni sono in allestimento nel museo e i visitatori possono farsi le loro prime impressioni nella Humboldt-Box, un’esibizione temporanea che parla della storia del palazzo e consente una vista panoramica della città ed un’occhiata ai lavori da una terrazza e un ristorante sul tetto. Continue reading “Humboldt Forum: una storia coloniale nel 21esimo secolo”

Quelli che sono venuti

1000px-Flag_of_the_United_Kingdom_(3-5).svg

Come i rifugiati hanno cambiato la Germania.

1.Confini

È la calda estate europea, 2015. Persone si muovono attraverso il continente: qualcuno da solo, altri con le loro famiglie. Grecia, Ungheria, Serbia, Austria. Zii e nipoti, madri e figli, fratelli e sorelle tentano di scappare da guerra, estrema povertà, disperazione nelle loro case. E sanno dove vogliono andare: i notiziari riportano di gruppi di giovani migranti che cantano ripetutamente “Germania, Ger-ma-nia”, alcuni sventolando foto della cancelliera tedesca, Angela Merkel. Alle loro spalle si riversa una vera odissea, un lungo, fastidioso e potenzialmente mortale viaggio via dalla loro patria e sul mare. Una volta sul terreno europeo, sono stati frequentemente fermati ai confini, bloccati prima delle recinzioni, respinti dalle forze di polizia, obbligati a dormire in campi di fortuna. Ora in Ungheria per prima cosa è stato promesso loro un passaggio per l’Austria, hanno anche comprato il biglietto per il viaggio in treno – poi improvvisamente trattenuti su ordini del governo ungherese. Dopo il loro viaggio senza fine, dopo le squallide condizioni in cui hanno vissuto così a lungo, dopo gli atteggiamenti meno-che-accoglienti delle nazioni attraverso cui sono passati, la Germania sembra molto simile ad una terra promessa.  Continue reading “Quelli che sono venuti”

Un Carnevale delle culture

download (1)2000px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg

 

 

A Berlino non si festeggia il Carnevale, o perlomeno non quando lo fanno gli altri. A ridosso del mercoledì delle ceneri la città è sorprendentemente tranquilla, niente caramelle, niente cravatte tagliate in occasione della Weiberfastnacht, il Carnevale delle donne, come avviene in altre parti della Germania e del mondo. Per questo a Berlino c’è il fine settimana di Pentecoste: il Carnevale delle culture (Karneval der Kulturen) è una festa di strada che da oltre vent’anni costituisce un evento pacifico a favore della multiculturalità, si vuole celebrare la diversità e lo si fa in maniera colorata e rumorosa. Continue reading “Un Carnevale delle culture”

Instabilità e populismo di destra

L’Alternative fur Deutschland, nata nel 2013 a livello locale, è riuscita rapidamente ad espandersi negli anni successivi in diversi Stati tedeschi ottenendo sempre maggiori consensi. Nelle elezioni federali del 2017 è diventata il terzo partito vedendo, a differenza dei suoi avversari, nessun calo di voti, ma una notevole crescita. Entrata per la prima volta nel Parlamento pochi mesi fa, ora è alla guida dell’opposizione. Tuttavia, se inizialmente i suoi sostenitori si definivano di centro-destra, critici verso un’ulteriore integrazione europea e l’euro, oggi vediamo che in realtà i campi di interesse si sono ben discostati da quelli prettamente economici. Continue reading “Instabilità e populismo di destra”