Categoria: L’invettiva del giorno

Anche noi (studenti) abbiamo una “carta” che ci difende

Sono rimasta del tutto basita quando tra i miei colleghi ho nominato Lo statuto degli studentie sono stata vista come una costituzionalista ai tempi del 1948.
Non pensavo che i miei compagni non  avessero minimamente idea che esiste una carta, che ha valore giuridico e che è pronta a difenderci. Continue reading “Anche noi (studenti) abbiamo una “carta” che ci difende”

L’Irlanda ha detto Sì

Sembra ancora surreale che nel 2018 vi siano articoli su articoli (come questo d’altronde), pronti ad elogiare l’enorme passo in avanti che ha fatto l’Irlanda.
Per quanto però possa essere scontato, e per quanto in Italia queste battaglie le abbiamo fatte  nel ’78 (anche se gli obiettori di coscienza sono circa il 69,6% tra i ginecologi) il passo che ha fatto l’Irlanda ha un’importanza storica enorme.

Continue reading “L’Irlanda ha detto Sì”

Macron e riforme: chiudiamo le porte alle università?

Da quando il presidente Macron ha preso in mano il paese le riforme che sono state applicate sono state tante: da una parte possiamo notare un governo attivo e pronto a riformare il paese, che non si addormenta su poltrone senza attuare politiche che possono essere considerate necessarie, ma allo stesso tempo il vento liberista non sta portando le migliori soluzioni che uno stato come la Francia sperava.

Continue reading “Macron e riforme: chiudiamo le porte alle università?”

Quanto valgono i nostri studi in Italia?

Quello che auspica ogni genitore per il proprio figlio appena finita la scuola superiore è di andare a studiare alluniversità.
Luniversità dona cultura e informazione, ti prepara con un titolo accademico riconosciuto a livello mondiale e ti dona allo stesso tempo uno status che molti di noi ricercano da tutta la vita. Continue reading “Quanto valgono i nostri studi in Italia?”