Categoria: Sport

до свидания (I vincitori e i vinti del Mondiale Russia 2018)

Vincitori

Francia. Io c’ho provato. C’ho provato in tutti i modi sul mio trespolo facendo tutte le macumbe possibili. Non ci sono riuscito. La Francia è campione del mondo!! (Scriverlo fa ancora più male). Una vittoria arrivata nonostante una scarsa costruzione di gioco e decisa da una moltitudine di episodi favorevoli (tanto per citarne alcuni: 3 rigori, 3 autoreti, l’exploit di Mbappè contro l’Argentina, l’infortunio di Cavani, i 90 minuti in più giocati dalla Croazia). Non a caso fu Napoleone a preferire ai generali bravi quelli fortunati. D’altro canto fu Seneca a sostenere che non esiste la fortuna ma esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione. E bisogna ammettere che qui di talento ce n’è (e parecchio). Una squadra con l’età media tra le più basse del mondiale, 26 anni, figlia di un progetto che ha permesso di giocare negli ultimi 20 anni 3 finali, vincendone 2. Se si aggiunge l’harakiri delle squadre più quotate, ecco qui che la frittata (o la vittoria) è fatta! Chapeau! Continue reading “до свидания (I vincitori e i vinti del Mondiale Russia 2018)”

Il tifo nello sport

1000px-Flag_of_the_United_Kingdom_(3-5).svg

 

 

 

Con lo svolgersi del campionato mondiale proprio ora, il mondo è scosso dalla febbre calcistica. Abbiamo visto datori di lavoro lasciare giorni liberi agli impiegati, pub vendere pinte a poco prezzo e tifosi darsi alla pazza gioia per le strade. La domanda della maggior parte delle persone è perché lo sport sembra permettere quasi ogni cosa, finché è nel nome del patriottismo. Guardandolo come niente di più che 90 minuti di idiozie, alcuni credono che lo sport debba essere visto a casa senza disturbare il mondo esterno, dove le cose normali continuano ad accadere. Comunque, con così tante persone che sostengono la loro bandiera nazionale, ci sono molti che amerebbero far risuonare il loro inno nazionale dalle loro case tutto il giorno. E con questi eventi così poco numerosi e così lontani tra loro qual è il motivo per cui guardare la squadra di cui si è orgogliosi nel proprio giorno libero? Continue reading “Il tifo nello sport”

L’equilibrio precario della Spagna

La vita, spesso e volentieri, è fatta di dualismi. La maggior parte li impariamo da piccoli: sinistra e destra, buono o cattivo, sopra o sotto, ecc…

Uno dei più ostici che mi trovai costretto ad assimilare fu quello di verticale e orizzontale. Non che non mi fossero chiari i concetti, semplicemente li confondevo. Stesso problema nel quale sembra essere incappata anche la Spagna di Fernando Hierro.

Continue reading “L’equilibrio precario della Spagna”

Perché Francia ‘98 è il mondiale più bello di sempre!

Per gli amanti di quei 22 uomini che rincorrono un pallone per novanta minuti (più recupero) il mondiale è sempre un qualcosa di speciale!

Giovedì 14 giugno si apriranno le porte dello stadio Luzhniki di Mosca dando il via alla ventunesima edizione della coppa del Mondo Fifa, una kermesse che potrebbe far parlare di sé più che per il calcio giocato (a mio avviso non dovrebbe fornire grosse sorprese), per ciò che potrebbe accadere fuori (il livello di sicurezza è ai massimi livelli tra hooligan, possibili attacchi terroristici e azioni dimostrative contro Vladimir Putin e il suo governo). Continue reading “Perché Francia ‘98 è il mondiale più bello di sempre!”