Categoria: Arte

Il genio della Pop Art al Vittoriano

Dal 03 ottobre 2018 al 03 febbraio 2019 il Complesso del Vittoriano di Roma ospiterà la una ricchissima esposizione delle opere di Andy Warhol, organizzata da Arthemisia in occasione del novantesimo anno del più celebre esponente della Pop Art. Continue reading “Il genio della Pop Art al Vittoriano”

Richard Meier, l’architetto candido

“La luce è usata come metafora del bene in tutta la sua perfezione, nel significato attribuitole da filosofi, poeti, pittori, musicisti, politici e papi. Nell’architettura, come in qualunque altra espressione creativa, la luce è sempre stata una fonte di estasi e ispirazione.”

Nato a Newark, New Jersey, il 12 ottobre 1934, l’architetto statunitense Richard Meier compie i suoi studi di architettura alla Cornell University. Interrogato riguardo la sua esperienza universitaria, egli stesso affermò: “Cornell era molto liberale ed aperta e dava agli studenti la possibilità di imparare liberi dalle influenze dominanti”. Continue reading “Richard Meier, l’architetto candido”

Il ritratto di Batoni: tra souvenir e personalità

L’Italia del 1700 è una fucina di grandezze artistiche nonostante il Rinascimento ed il Barocco siano ormai passati. Ormai il centro economico europeo sta nel Nord del continente e la Penisola comincia ad essere vista come museo a cielo aperto, luogo di delizie e di libertinaggio puro.

Il Grand Tour dei ragazzi di estrazione nobile perlopiù inglesi comincia ad essere una moda diffusa che va ben oltre l’istruzione. Si cerca infatti un’evasione della mente o un affare in fatti di antiquaria, un’immersione nell’antichità o avventure randagie che partono da spunti pittoreschi delle incisioni che così tanto si diffondono in Europa. Continue reading “Il ritratto di Batoni: tra souvenir e personalità”

Il Tintoretto in fiore tra miracoli e gondole

Jacopo Robusti (1518-1594) è un ragazzo rovente come un tizzo di carbone ma in questo caso per amor dell’arte. Impara perlopiù da sé, guidato da un intelletto che lo porta ad avere una comprensione dell’arte pittorica tale da aver scatenato, secondo tradizione, l’invidia di Tiziano. Continue reading “Il Tintoretto in fiore tra miracoli e gondole”

La Versailles del mondo antico

Noi conosciamo Nerone per la follia, le tinte oscure che Tacito e i suoi colleghi usavano per farne un ritratto il più possibile in nero, da tiranno con manie ed estetiche tutte orientali.

Gli storici moderni ne hanno una visione più asciutta ma nondimeno un fattore è innegabile: Nerone aveva gusto. I suoi amori artistici guardavano ad Alessandria e allo sfarzo tolemaico, non alle residenze del Palatino che avevano ancora un assetto da case aristocratiche e non degne effettivamente di un imperatore. Continue reading “La Versailles del mondo antico”