Categoria: Arte

Amore e morte secondo Van Dyck

L’arte moderna presenta un fattore importante per la sua comprensione: molto spesso è frutto di lavori per privati che volevano mantenere una dimensione esoterica nella fruizione delle opere. Si crea pertanto un sistema di comprensione, di assuefazione e rispetto per l’opera d’arte all’interno di un ambiente immateriale e piuttosto particolare, una sorta di camera dell’eco che è al contempo specchio e portale su una visione ed un messaggio.

Continue reading “Amore e morte secondo Van Dyck”

Il fiore distrutto: la storia di Villa Ludovisi

Noi amiamo camminare per Via Veneto gustando il ricordo delle immagini de La Dolce Vita, guardiamo l’ambasciata USA pensando a che fortuna abbiano gli yankees oppure rivolgiamo lo sguardo ai villini liberty.

Ma per avere quell’arteria iconica che prezzo abbiamo dovuto pagare? Roma era sempre stata, nelle sue epoche d’oro, invasa da giardini e ville dove i nobili patrizi antichi e moderni potevano godere della pace nell’ozio, della salubrità dell’aria, della vista dai loro angoli di mondo molto spesso aperti ai visitatori. Continue reading “Il fiore distrutto: la storia di Villa Ludovisi”

Ebbrezze orientali

Sulla mitica città di Babilonia si sono raccontate molte storie, molte delle quali hanno confuso regnanti e figure da racconto gotico, splendori esotici e perversioni mirabolanti.

L’Europa dell’Ottocento s’era aperta all’archeologia in sincronia con gli interessi commerciali dei grandi imperi coloniali e la cultura tutta aveva seguito questi spostamenti. Si vola quindi in Egitto, in India, in Mesopotamia respirando nuovi profumi. Continue reading “Ebbrezze orientali”

Vivere leggeri: la lezione del Rococò

L’arte è specchio del tempo. Tutti i suoi grandi scrutatori, amanti ed esperti notano che le età più forti e sicure portano all’assunzione di linee rette, precise, equilibrate. Le inquietudini o le tensioni dello spirito tendono invece a riflettersi in contrasti di ombra e luce, torsioni, figure tormentate, corpi massicci, horror vacui. Continue reading “Vivere leggeri: la lezione del Rococò”

Disegni d’amore

L’omosessualità nel Rinascimento è vissuta in maniera più sottile e psicologica rispetto ai nostri giorni. Soprattutto nel campo artistico e culturale più elevato il corpo maschile è visto come simbolo di bellezza e la sua ammirazione nei modelli e nelle opere grafiche arriva pure ad influenzare e trasfigurare i rapporti umani.

Noi conosciamo di Leonardo la passione per l’androginia, la morbidezza e la sottigliezza del corpo giovane ed ambiguo, ma è il suo contraltare, cioè Michelangelo (1475-1564), che meglio ci manifesta questa passione. Continue reading “Disegni d’amore”