Categoria: Approfondimenti

Quante volte abbiamo detto “mai più indifferenza”?

Nella stazione centrale di Milano, tra viaggiatori sempre di corsa e treni in ritardo, esiste un angolo nella zona sottostante dedicato alla memoria: il binario 21. Questo binario, non attivo a differenza del suo omonimo funzionante al piano superiore, è il luogo da cui partivano i treni diretti verso i campi di sterminio nazisti, tra il 1943 e il 1945. Da questo luogo partirono circa una ventina di convogli tra cui quello che trasportava la senatrice Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e attivista oggi contro ogni forma di odio. Fu proprio lei a proporre la parola INDIFFERENZA sul muro, la quale poteva rappresentare al meglio  il sentimento generale di quel periodo. Continue reading “Quante volte abbiamo detto “mai più indifferenza”?”

Il peso di un’arma

In questi ultimi 5 anni stiamo assistendo alla più grande corsa agli armamenti dai tempi della Guerra fredda, nel frattempo in diverse parti del mondo le guerre divampano, civili e non. Lo strumento essenziale per portare avanti una guerra sono le armi da fuoco, senza contare gli ordigni e le armi di distruzione di massa. In molti si sono fatti la stessa domanda: le armi sono la causa del caos che sta permeando la scena mondiale o sono l’effetto di tutta la violenza che stiamo vivendo al giorno d’oggi?

Continue reading “Il peso di un’arma”

L’Italia raccontata alla terza media

L’Italia, anche detta “Belpaese”, soprannome assegnatole da una selezionata giuria di non vedenti, è un lembo di terra a forma di stivale disegnato da uno stilista di Desigual, ubicato tra l’Europa meridionale e l’Africa settentrionale. Confina a nord con il Paradiso fiscale e l’Alto Adige, a Est con le lauree in medicina, a sud con i barconi dei migranti, a ovest con la Sardegna.
Storico confine settentrionale è stato per decenni il fiume Po, che separava l’Italia dalla Padania. Le cartine sono state poi ridisegnate quando qualcuno si è accorto che anche i meridionali, se ben abbindolati, possono garantire poltrone in parlamento e addirittura al governo.
Continue reading “L’Italia raccontata alla terza media”

I Dandy del Congo

Si sa, il mondo è bello perché è vario: le differenti culture, gli usi e costumi che fanno di ogni popolo o nazione una rappresentazione peculiare, rendono questo calderone che chiamiamo Terra un vasto spazio di colori diversi, esotici, che spezzano il fiato alla monotonia della globalizzazione.

Continue reading “I Dandy del Congo”

Nata ribelle: la storia di Gerda Taro

1346ecc655a14444442bda843f592331.jpg

Gerta Pohorylle nasce in Germania il 1° agosto del 1910 da una famiglia di origini ebraiche polacche. Ricordata come figura emblematica della lotta contro il Nazismo, sperimenta sulla sua pelle l’odio che il regime le riservava non solo in quanto ebrea, ma anche in quanto donna politicamente attiva e dissidente. Arrestata per la distribuzione di volantini sovversivi, diventa velocemente un punto di riferimento anche per le sue compagne di cella grazie al suo carattere particolare. Dopo essere uscita dal carcere si trasferisce a Parigi, città viva e cuore intellettuale dell’Europa di quegli anni. Qui conosce Endre Friedmann, fotografo di origini ebraico-ungheresi, il quale la avvicina ulteriormente alla fotografia e diviene il suo compagno di vita.

Continue reading “Nata ribelle: la storia di Gerda Taro”