Sono Claudio Cirillo e sono un cantautore!

Claudio Cirillo è un curioso cantautore che non ha mai smesso di ricercare nuove sonorità, senza mai abbandonare l’immediatezza della semplicità. Ha cercato di raccontare il suo vissuto tramite la musica da un nuovo e originale punto di vista. Il suo nuovo album Puzzle, uscito ad ottobre 2020, è la massima espressione di questo. Ho avuto il piacere di porgli delle domande sul suo progetto e sul suo futuro.

Claudio Cirillo presentati! 

Ciao a tutti, sono Claudio Cirillo e sono un cantautore! Sembra facile detta così, visto che oggi il cantautore deve essere anche influencer, manager, fotografo, videomaker, produttore, arrangiatore, musicista, promoter, cuoco perché insomma devi pure magnà e infine deve scrivere testi… se rimane del tempo.

Come definiresti il tuo nuovo album Puzzle

Puzzle è il primo tassello che ho inserito nel quadro che ho in mente per i prossimi anni. Credo che il puzzle sia un’analogia della vita, dove tutti noi continuiamo a cambiare, a formarci e ogni giorno aggiungiamo le nostre esperienze al un quadro più grande. 

Cosa vuoi esprimere con i tuoi pezzi? 

I miei brani sono un riflesso della mia vita, quindi voglio raccontare la mia visione del mondo e delle mie esperienze.

Quale è il tuo pezzo preferito dell’album?

Molto difficile come domanda! Penso Bellezza d’oriente, perché è stata la prima canzone che ho scritto e ci sono affezionato. 

Hai fatto tutto da solo? 

Chi fa per se fa da tre! No, no, non è vero, chi fa tutto da solo non ha modo di crescere professionalmente perché non si confronta mai e rimane da solo come una cipolla, che è bona da sola, ma quando l’accompagni con un sugo e un po’ di spezie si riempie di profumi e sapori. Ho la fortuna di avere come amico il super produttore e musicista Jacopo Mariotti, che ha curato gli arrangiamenti e i mix. Aurora Molina poi ha gestito con grande professionalità la parte di promozione e ufficio stampa. 

Come hai registrato i pezzi? 

Tutto l’album è stato completamente registrato a casa, sfruttando il materiale che avevamo.

Sei partito da chitarrista ed hai sviluppato molte altre capacità musicali, come è avvenuto questo percorso? 

Come dicevo prima, non si può fare tutto da soli, l’unico problema è che appena chiedi aiuto spesso ti ritrovi a dover pagare… se fai il musicista come lavoro principale devi essere bravo a gestire economicamente il tuo progetto. Per questo motivo mi sono avvicinato ad altri mondi, ad altri interessi, che girano intorno alla musica. Molti mi hanno appassionato e li sto approfondendo, altri ho capito che non erano per me!

Quali sono i tuoi progetti per il futuro ? 

Sto già lavorando ad altre cose, e appena finirò di pubblicizzare Puzzle, vedrete cosa tirerò fuori dal cappello! Inoltre da quest’anno sto iniziando a promuovere e produrre i primi artisti. È una nuova e stupenda avventura che mi sta prendendo molto, a breve potrete ascoltarli!

Ilaria Serangeli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: