Se per ogni volta che ti penso

Se per ogni volta che ti penso
nascesse una stella
non mi spaventerebbe più il buio della notte,
ma saremmo tutti arrostiti:
se nel solo sistema solare ne sorgessero seimila
il sole non sarebbe più solo,
ma noi staremmo più stretti.

Se per ogni volta che ti penso
cadesse una goccia
scomparirebbe in toto la sete in Africa,
ma saremmo tutti affogati:
i mari sarebbero oceani, i laghi mari,
le mie lacrime laghi,
e morirei per te facendo il morto a galla.

Se per ogni volta che ti penso
scrivessi un verso
avrei già dato alle stampe sessanta raccolte
ma mi sanguinerebbero le mani:
stilando trascorrerei ogni istante della mia esistenza
e non passerei più un esame,
sebbene insignito di sedici lauree honoris causa.

Se per ogni volta che ti penso
cantasse un passero
non sentirei più il silenzio della solitudine,
ma saremmo tutti sordi:
il cielo scosso da suoni come tuoni,
ogni riposo squarciato da suadenti stridii,
cosicché il nervosismo sarebbe sovrano.

Perché come sai
ti penso spesso
ma pensarti
non mi fa stare bene.

Paolo Palladino

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: