L’Italia raccontata alla terza media

L’Italia, anche detta “Belpaese”, soprannome assegnatole da una selezionata giuria di non vedenti, è un lembo di terra a forma di stivale disegnato da uno stilista di Desigual, ubicato tra l’Europa meridionale e l’Africa settentrionale. Confina a nord con il Paradiso fiscale e l’Alto Adige, a Est con le lauree in medicina, a sud con i barconi dei migranti, a ovest con la Sardegna.
Storico confine settentrionale è stato per decenni il fiume Po, che separava l’Italia dalla Padania. Le cartine sono state poi ridisegnate quando qualcuno si è accorto che anche i meridionali, se ben abbindolati, possono garantire poltrone in parlamento e addirittura al governo.

Territorio

L’Italia ha una superficie di 301.338 km², dei quali 183.996 nelle mani della criminalità organizzata, 16.004 destinati al pascolo e i restanti 101.338 attico del cardinale Tarcisio Bertone.

Popolazione

Gli abitanti dell’Italia sono 60,59 milioni, sebbene ogni anno si assista a un flusso migratorio, in particolar modo relativo ai giovani, verso Paesi esteri. Infatti adesso gli abitanti dell’Italia sono 60,43 milioni, e vi prego di accelerare la lettura di questo articolo altrimenti per quando leggerete il mio nome sarò presumibilmente partito anch’io. Ecco, se ne sondo andati altri 3000, accidenti.

Lingua

La lingua principale è il bimbominkiese, seguita da calabrese, rumeno, cinese, klingon, gombloddaro, senegalese, franco-marocchino, franco-tiratore, Franco-Battiato, Franco-Baresi, pugliese, svedese (catalogo 2018), italiano (1,2% della popolazione), italiano corretto (11 persone in tutto, conservate in una teca in titanio presso il CERN).

Denominazioni

Gli abitanti dell’Italia si chiamano italiani, ma solo se devono fare quadrato contro un ne*ro, un extracomunitario o peggio ancora un extracomunitario ne*ro, altrimenti è presente un’enorme varietà di denominazioni. La più conosciuta nel panorama nazionale è quella di Polentoni se nati dalla Toscana in su e di Terroni se nati dal Lazio in giù, ma già soltanto in questa regione è la pluralità è ampia: gli abitanti di Roma si chiamano Stranieri o Pendolari, gli abitanti di Viterbo si chiamano Burini, gli abitanti di Latina si chiamano Camerata, gli abitanti di Frosinone si chiamano sottovoce tra di loro perché si vergognano, gli abitanti di Rieti non si chiamano proprio perché neanche loro ricordano di fare provincia.

Religione

La religione più diffusa è il calcio, seguita da finto cattolicesimo, ateismo con conversione in punto di morte, blog di Beppe Grillo, islamismo guardato con sospetto dal governo, Buddismo nella variante Spenceriana, bomberismo, testimoni di Geova, indie pop, Enrico Mentana.

Lavoro

Sono presenti produttivi allevamenti di rifiuti tossici nella Terra dei Cuori®, ex Terra dei Fuochi.
L’industria italiana è ubicata in Polonia, Slovacchia, Brasile e Serbia.
La disoccupazione in Italia è al 10,9%. Gli occupati attuali svolgono le seguenti attività:
– attesa del reddito di cittadinanza
– creazione gruppi Whatsapp
– invii di foto di peni in direct su Instagram
– commenti critici su Facebook
– pubblicazione di notizie inventate su Facebook
– segnalazione e ban di persone a casaccio su Facebook
– dire in giro di avere Facebook ma di usarlo poco, e comunque ora lo tolgo, lo tengo solo per te e pochi altri credimi, quelle foto dei bambini morti, oh mio dio, gli arabi non si integrano, però dei morti dei regimi comunisti non se ne parla mai, io sono contro la pena di morte ma in alcuni casi guarda mamma mia
– guardare Il Segreto
– scrivere un articolo per La disillusione e poi non inviarne più per mesi.

Istituzioni

L’Italia è una Repubblica parlamentare presidenziale bicamerale pentecostale con sistema maggioritario copto a doppio turno alla francese senza lingua e scorporo della quota proporzionale con sbarramento al 5% in ZTL. Il Presidente della Repubblica è Sergio Mattarella, morto nel settembre 2002 ma non ancora avvertito del fatto, mentre il Presidente del Consiglio dei ministri è uno tra Matteo Salvini e Luigi di Maio a seconda se l’elettore ha votato Lega o Movimento 5 Stelle.
Il caos politico-istituzionale del paese viene quotidianamente alimentato dai mass media, che anziché occuparsi di fare un minimo di sana informazione riguardanti il baratro in cui ci stiamo tuffando tendono a concentrarsi su temi quali:
– il freddo d’inverno
– il caldo d’estate
– un omicidio irrisolvibile all’anno
– Cristiano Ronaldo
– Grande Fratello Vip
– concorrenti del Grande Fratello Vip
– ascolti del Grande Fratello Vip
– ospiti di Barbara D’Urso.

Usanze

Molti italiani detestano i ricchi ma sperano ogni settimana di vincere al SuperEnalotto.
Molti italiani odiano gli immigrati irregolari ma sono favorevoli a un decreto che renderà irregolari molti immigrati perfettamente regolari.
Molti italiani anelano la meritocrazia cercando di riuscire a farsi raccomandare.
Molti italiani si lamentano degli evasori fiscali ma lavorano in nero.
Molti italiani non odiano i gay ma pretendono che si bacino di nascosto e lontano dai loro occhi.
Molti italiani non leggeranno questo articolo ma lo disprezzeranno perché già solo dal titolo e dalla foto non gli sarà piaciuto.
Molti italiani non hanno la struttura morale e culturale per non estinguersi, ma molti Italiani non lo sanno e vanno avanti lo stesso.

Paolo Palladino

Post simili

Internazionale a Ferrara 2018 Dal 5 al 7 Ottobre si è svolta a Ferrara la dodicesima edizione del festival di Internazionale. “Oltre 215 ospiti, di cui quasi il 50% donne, provenie...
Brexit: le ripercussioni che l’uscita del Regno Un...   Il risultato del referendum sulla Brexit del 20 giugno 2016 è stato per molti versi uno shock, ma allo stesso tempo ha lanciato un segnale i...
May Day Il 23 Giugno 2016 la popolazione del Regno Unito veniva chiamata alle urne da un referendum volto a decidere il futuro del Paese all’interno dell’Unio...

Rispondi