Crepuscolo d’autunno

Crepuscolo d’autunno
Cielo manicheo
La luce lentamente s’arrende
Al blu della notte
E le foglie morte, immobili
Come l’aria, immota
Scossa solo da automobili
Che corrono a casa

Crepuscolo d’autunno
Che poi son sinonimi
La vita finisce
S’accartoccia come foglia secca
Anonimi visi
Di sensi più ottusi
Che corrono a casa

Crepuscolo d’autunno
Adesso è notte
Anche le ombre son affogate
Ormai morte
In questo sordo e orrido blu
E cammino da solo
Sempre più ottuso
E penso alle giornate
Sempre più corte
E al ricordo lontano
Di chi ormai non c’è più

Danilo Iannelli


 

Post simili

Sete Toccandomi le viscere riconosco la tua mano che si poggia sul mio ventre. E lo rende caldo. E lo rende accogliente. Ti porto a casa, nella mia terr...
Punto cavo Il mio torso è un albero secco Dove la paura bussa alla corteccia, Come un picchio fa col suo becco, Scava l'interno e mi fa breccia. Qualcosa s'appr...
Sono bufera oggi Gioco con il vento su nuvole di estasi. Rimango in equilibrio effimero nell’ oscillare tra cielo e terra. Nostalgica di campi  fecondi, soddisfo quest...

Rispondi