L’eterna primavera di mia madre

Ricordo ogni tuo gesto e parola
svegliarci per non andare a scuola
“c’è la neve!” dicevi – e amorevolmente
ci sorridevi.Hai sempre lottato
Per te per noi
hai mai avuto paura?
Anche nei momenti bui
eri luce, e lo sei ancora.
Non c’è stato troppo spazio
per una lacrima
sul tuo viso.
Eppure, non è stato facile
ma ci hai insegnato l’amore
e mai solo a parole
i tuoi gesti e i tuoi sorrisi
da sempre ci hanno uniti
e quando ti guardo
ti adoro e ti abbraccio.
Siamo il nostro passato
l’amore presente
e il fiore futuro.

Martina Grujić B.

Post simili

Piccoli desideri Come una campana che canta appena sfiorata, come una voce di uccelli vaganti, come una foglia, bella per un attimo prima di essere abbattuta dal vento...
Circolo vizioso Anni per sopravvivere al mistero che non ti so dire che non sapresti prendere. Mani intorno al collo come  circoli viziosi plasmati da dita fameliche....
21 anni Perdonati, per tutte le volte che avresti voluto correre via, cantare o tenere qualcuno per mano, ma invece sei rimasta immobile e terrorizzata. P...

Rispondi