Trattato come un reale

1000px-Flag_of_the_United_Kingdom_(3-5).svg

 

 

En-me-barage-si di Kish è un nome che non significherà molto per nessuno. In ogni caso questo è il nome del primo “re” mai conosciuto, il cui titolo nobiliare era “Bretwalda”, il nome anglo-sassone per “signore di Britannia”. Ma questi monarchi si trovavano all’epoca precedente ai democratici, quando i reali guidavano e prendevano decisioni riguardo la politica del paese. Come uno dei pochi rimasti, il Regno Unito agisce come forse uno dei migliori esempi dei giorni moderni, da monarchia occidentale. Ma i reali di oggi sono visti come niente di più di una serie di rappresentanti, non più responsabili di un terzo del mondo. Anche il sito della famiglia reale del Regno Unito afferma “Il Sovrano non ha più potere politico o esecutivo”. Comunque devono avere i loro impieghi o non dovrebbe esserci bisogno di altro per mantenerli. Quindi la domanda è: c’è qualche motivo per cui mantenerli?

La Famiglia reale non esisterebbe ancora, se fosse completamente senza senso, e sarebbe ingiusto dire che non ha una sua utilità. Uno dei maggiori argomenti usati per mantenere la monarchia è che la sua presenza indirizza il turismo nel Regno Unito, che porta come beneficio più soldi spesi nel Paese. Secondo un resoconto della Brand Finance presumibilmente i reali portano circa £550 in più grazie al turismo. Sicuramente noi dobbiamo chiederci quanto di tutto ciò sia davvero dovuto alla presenza dei reali o se questo incremento del turismo è dovuto alle costruzioni, ai siti o ai luoghi che sono collegati ad essi. La regina passa solo sei mesi vivendo a Buckingham Palace e i turisti sono ancora più che felici di continuare a visitare il palazzo, che la regina risieda o meno lì in quel periodo. Questo è simile agli altri siti storici:  nonostante i luoghi come il castello di Edimburgo non vengano davvero usati come edifici di difesa, solo poco meno di 2 milioni di persone continuano ad andare e visitarlo ogni anno. L’idea che siano gli stessi nobili a portare i soldi è perciò discutibile.

C’è un più lontano dibattuto finanziario intorno alla famiglia reale, che considera quanto essi costino ai contribuenti ogni anno. Il Sovereign Grant, una somma pagata dal governo del Regno Unito alla famiglia reale per coprire le loro spese, ha ammontato a £45,6 milioni l’anno scorso. Una piccola somma in confronto ai milioni spesi nelle altre aree del governo, ma comunque un importo enorme per i costi di una sola famiglia. Il Sovereign Grant non è, però, solo un fardello per i contribuenti, con qualche stima per il costo dei reali che sale a circa 340 milioni. Queste figure includono i conti della sicurezza, che sono raccolti dalla polizia metropolitana, e il prezzo delle visite nelle aree locali, che sono raccolti dai consigli locali. Com’è giustificabile che la spesa sia contestabile nonostante il governo continui la sua politica di austerità.

Comunque, sarebbe scorretto ignorare le proprietà della corona, costruite nel 2016. Questa è una serie di proprietà, incluse molte in Regent Street e l’intera costa del Regno Unito, che danno dei profitti al governo del paese. L’anno scorso questi profitti sono arrivati a £328 milioni chiaramente coperti dalla Sovereign Grant. In ogni caso le stime del vero costo della famiglia reale sono ancora sotto i £12 milioni. Queste sono piccole figure per un paese, anche con le famiglie che portano con difficoltà il cibo in tavola, e si chiede se i soldi vengono spesi nei settori giusti. Inoltre, se i reali sparissero, sarebbe ingiusto che le proprietà della corona cesserebbero di fornire soldi al governo del Regno Unito. Quindi ciò è in dubbio come se la famiglia reale sia ancora necessaria.

D’altro canto possiamo vedere che avere il capo dello stato separato dalla politica può essere utile. Nonostante non mantenga un reale potere politico negli affari di tutti i giorni, la regina mantiene ancora la possibilità di veto su ogni progetto di legge che dovrebbe essere approvato in Parlamento. La regina raramente userebbe questo suo diritto, in segno di rispetto nei confronti della democrazia, quasi ironicamente. Ad ogni modo tale potere giunge in tempi utili di completo terrore. Dovrebbe scoppiare un problema serio o dovrebbe essere presa una decisione impopolare, affinché la regina lo eviti. Sebbene è altamente improbabile che in ogni caso ciò accada, è piuttosto rassicurante sapere che c’è una linea in più di difesa, che è totalmente separata dalla politica.

In più, a dispetto essenzialmente dell’essere dei rappresentanti costosi, i reali non spendono i loro giorni nel letto applaudendo per Jeeves. Il principe Harry è un membro del RAF in Afghanistan e non viene trattato diversamente da chiunque altro lì. Come questo, molte richieste di beneficenza e di raccolta fondi crescono molto di più se è presente un reale lì, come viene sostenuto. I reali sembrano essere largamente popolari nel paese con vacanze e feste per strada dovute a matrimoni e giubilei. E’ difficile argomentare contro i reali quando il supporto nei loro confronti non è per la speranza di guadagnare qualcosa, ma semplicemente perché sembrano portare gioia. Il recente matrimonio reale ha attratto quasi 29 milioni di visitatori, dimostrando la vasta quantità di persone che semplicemente si godono le celebrazioni di stato.

E quindi questo non è affatto un dibattito ovvio. Per qualcuno è chiaro che la famiglia reale è inutile. Costa molti soldi, non è votata e ancora mantiene un estremo potere politico. In ogni caso questa visione è probabilmente estrema, poiché la regina raramente pone il suo veto sulle proposte di legge e provvede a molte cause di beneficenza. Per di più  si occupa di tenere insieme il paese in senso patriottico e unificante. Ma per estensione noi dobbiamo chiederci se i benefici che essi portano sono davvero equivalenti al costo e nella maggior parte dei casi i fatti spesso portano alla conclusione che essi non lo sono.

Thomson Coull
Traduzione di Martina Moscogiuri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...