Prima che lo faccia tu

Se quando mi parli non riesco a guardarti negli occhi,
Non arrabbiarti, non ho smesso di ascoltarti
È solo che mantenere il contatto visivo mi rende nervosa.

Se non ti scrivo, chiamo o cerco
Non pensare non mi interessi di te
Ho solo paura che la mia presenza sia un disturbo.

Se cancello i piani all’ultimo momento
Non pensare io ti odi
A volte anche solo uscire dal letto mi terrorizza.

Se mi chiudo in me stessa e non voglio dirti cosa ho
Non pensare non mi fidi di te
Sono solo stata abituata al gioco del silenzio
Dove un problema non detto a voce alta non esiste.


Scusami se a volte divento schiva,
non sono una stronza,
Ma è solo la mia testa che continua a ripetermi
non sono abbastanza.
Ogni parola mi dici viene
analizzata, ripetuta, decontestualizzata
Per provarmi che
anche tu ti sei stancato di me.

L’ansia è possessiva e gelosa
Si intrufola in ogni mia amicizia e relazione
Urlandomi di scappare
Prima che lo faccia tu.

Jovana Kuzman

Post simili

I cognomi strappati dai citofoni Mi rendono triste i cognomi strappati dai citofoni Ancora di più, quando un nuovo cartoncino Sovrasta i contorni di chi lo ha preceduto. Il lascito di...
Amore d’autunno Quando i capelli Foglie gialle e secche Radi cadranno Quando la pelle Corteccia di quercia Avvizzirà rugosa Quando le ossa Rami adunchi Scricchioler...
Scegli la mia pelle Scegli la mia pelle come cimitero del tuo profondo. Seppellisci dentro il mio sangue la metamorfosi dei tuoi anni. Ti farò spazio attraverso ferite no...

Rispondi