Scegli la mia pelle

Scegli la mia pelle
come cimitero del tuo profondo.
Seppellisci dentro il mio sangue
la metamorfosi dei tuoi anni.
Ti farò spazio attraverso ferite non guarite – su questa pelle.

Sarai lupo famelico di carne viva
dolente, amara, precaria.
Sarò preda arrendevole alla tua saliva
con ossa piegate dal tuo istinto bestiale.

Resterai su questa mia pelle
come graffio
come sfregio
sotto la mia costola che si arrese al tuo diritto di amarmi.

Cecilia Calistri


Post simili

Sono mancanza Sono mancanza, difetto di un tempo da fuggitiva. Correndo da rifugi abbandonati ti trovai ombra di ragazzo latitante, unico superstite alla mia fuga...
Scrivo di te Scrivo di te Mi chiederai perché. Bene, perché È come se Un giorno da niente Ma senza pecche Divien speciale, Come le onde lente Di notte al mare. È ...
Non sentite Non sentite il dolore del tempo E una supplica morirebbe in silenzio Mentre perdete il colore della vita Mentre inconsapevolmente tornate Colpevoli di...

Rispondi