Scegli la mia pelle

Scegli la mia pelle
come cimitero del tuo profondo.
Seppellisci dentro il mio sangue
la metamorfosi dei tuoi anni.
Ti farò spazio attraverso ferite non guarite – su questa pelle.

Sarai lupo famelico di carne viva
dolente, amara, precaria.
Sarò preda arrendevole alla tua saliva
con ossa piegate dal tuo istinto bestiale.

Resterai su questa mia pelle
come graffio
come sfregio
sotto la mia costola che si arrese al tuo diritto di amarmi.

Cecilia Calistri

Post simili

Blue Fragile dei suoi ma e perché guardando un cielo blu e un fondo di caffè cercando risposte per ciò che è già via sognando su versi di poesia su un arco...
I cognomi strappati dai citofoni Mi rendono triste i cognomi strappati dai citofoni Ancora di più, quando un nuovo cartoncino Sovrasta i contorni di chi lo ha preceduto. Il lascito di...
La fovea Il cristallino blu dell’Adriatico amatissimo, le riarse spighe al sole calante, l’intenso profumo della natia salsedine, la friabile roccia calcarea s...

Rispondi