Un braccio di ferro
fra titani

la loro danza armoniosa
suona un’inquietante musica,

chi vince resta fiero
seduto agli alti piani

precipita colui che perde
in una caduta tragica

il gioco e la sconfitta
mille anime cadono a terra pulsanti,

al suolo si abbattono
in lacrime pesanti.

 

Mavi Massarin

Post simili

Retrospettiva Un'ora di treno, Torno a casa Penso A cos'è stato. La tua mano Mi ha sfiorato E lo serbo Come memoria felice, Un solco scavato. Ho l'impressione Infim...
Ansimante Nel bosco fitto che ho Negli occhi e nel cuore Soffia tra i rami un vento Ansante che piega le chiome In una frondosa morsa. Le fragili foglie Sul pu...
Straniera Nacqui straniera da un corpo non mio in un mondo non mio in una realtà mai stata mia Una realtà che soffoca, confonde, brucia E io ardo Estranea al re...

Rispondi