Piccoli desideri

Come una campana che canta appena sfiorata,
come una voce di uccelli vaganti,
come una foglia, bella per un attimo
prima di essere abbattuta dal vento.
Dormono così, nascosti dentro di noi:
desideri piccoli, desideri passeggeri
che non significano quasi niente.
Batticuori improvvisi e rapidi; chi non ne ha?
Non si sa da dove vengono:
implorano una lacrima e un po’ di pietà.
Si siedono, meditano e come un ospite inopportuno
spariscono all’alba.
Piccoli desideri, discreti sogni
eterei come una nuvola
fragili come il fumo;
Inscrutabili sospiri delle nostre anime; chi non ne ha?

Paolo Palladino

Post simili

Temporale Un braccio di ferro fra titani la loro danza armoniosa suona un’inquietante musica, chi vince resta fiero seduto agli alti piani precipita colui ch...
21 anni Perdonati, per tutte le volte che avresti voluto correre via, cantare o tenere qualcuno per mano, ma invece sei rimasta immobile e terrorizzata. P...
Inverno del mondo L’inverno del mondo non era accogliente: s’assaporava la menta per celare amarezza, la freschezza far finta che sia novità. Nevicava ogni giorno e n...

Rispondi