La stanza dei ricordi

La stanza vuota
brilla di luce bianca,
pura.

La lascio alle mie spalle
senza rimpianti,
sorrido malinconicamente
andandomene.

L’ho svuotata di tutto,
chiudo la porta sapendo
di avere sempre
un caldo
rifugio.

Quattro mura
che contengono persone
le loro vite
i loro sentimenti
le loro essenze.


Una stanza bianca
dietro di me
non mi giro,
è dentro di me.

Mavi Massarin

Post simili

Colmare Un cappotto morto sull'appendiabiti, rimane questo della notte. Le sue tasche piene di tabacco e tutto quel che serve per girare una sigaretta. Le chi...
La disillusione Macchine 'mpazzite, facce sgangherate Che s'arincorono su 'st'incrocio d'umanità Perduta: e je tocca paga' le rate Ché so' schiavi dâ vanità. Io mî g...
Blue Fragile dei suoi ma e perché guardando un cielo blu e un fondo di caffè cercando risposte per ciò che è già via sognando su versi di poesia su un arco...

Rispondi