Fine di cosa?

Quando l’ultima mattina dell’anno ti siedi e vorresti scrivere senza cadere nel banale, senza essere scontata e non ci riesci. Rileggi le tue parole e ti suonano stridenti… e la fine dell’anno porta anche questo. Una fine che implica un inizio, come ogni giorno del resto. Ma a noi piace festeggiare una volta l’anno e poi torniamo cupi. Una cosa vorrei rimanesse nell’oblio dell’anno che se ne va è la moda dell’ansia che state portando avanti – perché non diamo vita ad una nuova moda? Quella dei sorrisi senza doppi fini.

Quest’anno ho viaggiato tantissimo e se c’è qualcosa che mi porto dietro con ogni viaggio è il diverso modo di vedere – che appena metto piede a Roma va a farsi benedire, perché Roma ti fa incazzare – per esempio quando sono stata in Messico mi sono trovata fredda. Lì mi sorridevano tutti per strada ¡buenos días, güerita! e ci fai l’abitudine a trovare persone buone, persone che magari hanno metà o meno delle nostre possibilità ma sono più felici di noi. A quanti di voi capita di incontrare persone felici e sorridenti a spasso per Roma? I turisti. E basta. Noi sempre nervosi.

E allora io decido che in questo anno che mi sta aspettando farò una cosa diversa, andrò alla ricerca della bellezza. Ognuno di noi ha la bellezza dentro e la dimentichiamo, la soffochiamo e ci soffochiamo. A che scopo? La voglio trovare quella bellezza, quella felicità che sento dentro ogni volta che metto piede fuori dall’Italia. E auguro a me e a voi di rimanere fedeli a noi stessi, con la forza di dire le parole che ci portiamo dentro e condividere. Condividere è la cosa più importante che ho imparato e non la voglio dimenticare.

E anche se si dovesse spezzare qualcosa non focalizziamoci su questo, pensiamo a ciò che c’è stato e non a ciò che è finito. Ed è per questo che amo finire l’anno, lasciarmi alle spalle qualcosa che alle volte è più grande di me, consapevole che l’ignoto che ci fa tanto paura non era alla fine poi così male.

Chiamatemi romantica moderna, illusa o disillusa ma io la vedo così.

Martina Grujić B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...