La puttana onesta è tornata

Dovete sape’
che ‘a mignotta
è tornata,
co’ lei c’è ‘a madre
smandrappata.

‘St’ ultima c’ha
‘na settantina,
vecchia, storta
e piccolina.

‘N faccia c’ha
anni de esperienza.
A parla’ se appresta:
“Gioja, ‘n caffelatte corto,
ma de soja”.

La guardi co’ pena,
parla ‘n italiano
che è un brutto romano,
con l’accento pure
portoricano.

“Sor Angela me chiamo”
mi disse un giorno e rise.
Le sore mignotte
ce le avemo solo noi.
In via Berenice.

Giulia Mirimich

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...